IL MAKE-UP DELLE FESTE

Le feste natalizie sono l’occasione per sperimentare nuovi look valorizzando il viso

Effetto nude o make-up deciso: se la voglia di truccarsi manca la mattina quando si corre verso gli impegni quotidiani, durante le feste non ci sono scuse.

Truccarsi non è solo un modo per nascondere i difetti, ma è anche segno di cura di sé.

Vediamo come farlo al meglio, divertendosi e sperimentando, senza dimenticare il rispetto della salute della pelle.

PARTIRE DALLA BASE

La riuscita del trucco dipende da come si prepara la pelle.

Prima del fondotinta, dopo aver applicato una crema idratante, si procede con una base trucco o primer.

Si tratta di un prodotto che serve a uniformare la pelle e rendere più facile l’applicazione del fondotinta e mantenere più a lungo il trucco perfetto.

Il primer illumina, leviga, sconfigge il colorito spento.

E prepara la base per il fondotinta, un prodotto che in questi mesi di emergenza sanitaria ha vissuto un periodo buio perché si trasferisce immediatamente sulla mascherina, ma che durante le giornate di festa, può essere utilizzato per rendere un trucco speciale.

La scelta di questo prodotto dipende dall’età e dall’effetto che si vuole ottenere.

Oggi sono disponibili texture e forme cosmetiche diverse: stick, cushion, fondotinta compatti e fluidi.

Gli stick sono più adatti a pelli giovani, ed offrono un effetto mat, opacizzante per la pelle lucida, mentre quelli fluidi sono più adatti a pelli mature che hanno bisogno di idratazione.

Per chi ha qualche ruga sono da evitare le texture asciutte con effetto sabbioso, che evidenziano i segni d’espressione.

Inoltre, scegliere prodotti dermatologicamente testati, adatti alle pelli sensibili, permette di truccarsi in sicurezza e nel rispetto anche delle pelli più esigenti.

Per l’applicazione, se l’obiettivo è ottenere un trucco dall’effetto naturale, il fondotinta potrà essere steso direttamente con le mani.

In caso si voglia ottenere un make-up più importante, adatto per esempio ad una serata di festa, l’applicazione consigliata è quella con il pennello o la spugnetta.

A completare un tocco di blush sulle guance: per le pelli chiare rosa vivace e rosso, per pelli opache: marrone e corallo.
Oggi si trovano formulazione in polvere, stick e crema.

PUNTARE SULLO SGUARDO

Il trucco occhi quest’anno è fondamentale: a causa della mascherina, sono gli occhi ad essere in primo piano, e dunque se non può mancare tutti i giorni, si può ancora più valorizzare in una giornata speciale.

Si parte con l’applicazione del copriocchiaie o correttore: corregge le discordie, opacizza, copre le occhiaie violacee, frutto di giornate intense o di stanchezza accumulata.

Ma non solo: anche per chi è più riposata un velo di correttore consente di uniformare e levigare la palpebra superiore, nascondere i piccoli capillari lungo le ali del naso, e far sparire qualche brufoletto.

Si procede poi con un ombretto della tonalità adatta al colore degli occhi: se sono azzurri, si punta su grigio fumo, blu marine, albicocca o rame; se sono verdi sono da preferire i colori mal-va e prugna; sempre prugna e viola anche per gli occhi marroni; per gli occhi grigi sì a acquamarina o lavanda.

Per l’applicazione, se si vuole rendere lo sguardo più profondo si deve applicare una sfumatura più chiara verso l’interno dell’occhio e più scura all’esterno.

Invece, un tocco di ombretto dello stesso colore dell’iride nell’angolo esterno della palpebra aiuta a ingrandire l’occhio.

Se over 50 da evitare gli ombretti con troppi glitter che evidenziano eventuali rughe.

Sull’occhio non può mancare una riga di matita: ma come sceglierla?
Provare la morbidezza e l’effetto sul dorso della mano: troppo dura non “scrive” bene e rischia di far male sulla palpebra, troppo morbida tende a sbavare.

In caso di occhi sensibili, scegliere matite e prodotti occhi oftalmologicamente testati.

EFFETTO LIPSTICK

Gli economisti chiamano “effetto lipstick” la tendenza a comprare più prodotti di bellezza, per prendersi cura di sé, durante e dopo una crisi: il rossetto è stato preso a simbolo di questo comportamento, per esempio dopo l’11 settembre o nella crisi del 2008, quando le vendite di rossetti sono aumentate.

Non è stato, però, lo stesso quest’anno, nonostante ci si trovi ancora in un’emergenza mondiale.

Infatti, a causa dell’imposizione dell’uso delle mascherine per contenere il contagio da coronavirus, le vendite sono calate di circa il 20%.

Perché allora non cogliere l’occasione delle feste, per riscoprire il trucco labbra.

Il colore di questa stagione è il rosso fuoco e il rosso vermiglio: colori decisi, se si vuole fare una scelta di tendenza moda.

In alternativa si può privilegiare un rossetto che si adatti all’incarnato e anche all’umore del momento.

In ogni caso non dimenticare di idratare bene prima le labbra con un burro cacao o una crema idratante; serve a dare volume e stendere meglio il rossetto.

IL TRUCCO PER LE VIDEOCHIAMATE

Che sia per salutare gli amici e i parenti lontani, o che si lavori ancora in smart working e le riunioni si susseguano una dopo l’altra, passando da Zoom a Skype, il video non lascia scampo alle imperfezioni.

Per avere un aspetto curato e professionale anche nelle videochiamate ci si può preparare velocemente con una piccola seduta di trucco.

Un fondotinta leggero che uniformi l’incarnato senza appesantire, nascondendo pori dilatati e occhiaie anche alle telecamere HD.

Considerare che in video gli occhi appaiono più piccoli: basta valorizzare con una riga di matita sfumata e mettere il mascara.

Infine le labbra: meglio colori ad effetto nude, scegliendo una tonalità poco più scura delle labbra.

STRUCCARE GLI OCCHI

Pulire la pelle del viso a fine giornata, specie se si è applicato il make-up è un’operazione indispensabile per mantenere la pelle sana.

Questo è ancora più importante per la zona occhi che è molto fragile e delicata e, per questo motivo, ha bisogno di struccanti specifici e delicatissimi.

Si procede impregnando un batuffolo di cotone, meglio quelli lavabili e riutilizzabili, di struccante occhi e appoggiandolo al bordo inferiore della palpebra; poi chiuderete l’occhio in modo che le ciglia si trovino a contatto con la parte imbevuta di struccante per far sciogliere il trucco.

Successivamente spostate il batuffolo in senso orizzontale fino a che il mascara non si sia trasferito completamente sul cotone.

Rimuovete il mascara delicatamente muovendovi dalle radici delle ciglia fino alle punte.

Ripete queste operazioni fino a che il cotone non resterà bianco.      

Se il trucco è waterproof è meglio usare uno struccante oleoso o bifasico.